Digital transformation

Digital transformation: se non sei digital sei fuori!

Nessun commento

Da qualche anno, e in maniera più significativa negli ultimi dodici mesi, l’attenzione verso il digital è cresciuta enormemente. Ma con un grande errore concettuale alle spalle: pensare che il web, i social e tutto ciò che compone il digital siano solo un ripiego, un palliativo cui rivolgersi in questi tempi critici e che poi potrà essere abbandonato non appena possibile.

La realtà delle nostre imprese non deve essere questa; il digital non è una realtà temporanea, ma il terreno fertile sul quale investire. Prima e meglio lo facciamo e prima otterremo i risultati e saremo capaci di segnare il mercato e non di inseguirlo.

Digital transformation: strategia, non presenza

Uno dei concetti chiave è quello della digital transformation, che interessa moltissime imprese. Stando ai dati dell’ISTAT questo è un trend in forte crescita, ma il più delle volte coinvolge prevalentemente le imprese grandi. Le PMI sembrano essere ancora diffidenti verso il digital e soffrono di un gap importante che diventa sempre più difficile colmare. Per questo è fondamentale, qui come in altri casi, affidarsi a una web agency, a professionisti che si occupino della cura e della definizione quotidiana delle nostre strategie di business.

Quando si parla di digital transformation si parla sì di trasformazione digitale, ma non nel senso che bisogna abbandonare l’offline per rivolgersi esclusivamente all’online. Specie per realtà tecniche e territoriali come le nostre questo è un errore da evitare con grande attenzione.

Il web non è un posto statico né tantomeno un ambiente nel quale basta esserci per fare la differenza. Anzi, spesso esserci e rimanere inattivi che non esserci è più svantaggioso di quanto si possa pensare. La digital transformation è un investimento, innanzitutto di tempo e di convinzione, che si converte in una strategia, che come tale richiede la definizione di obiettivi, risorse e step da percorrere giorno per giorno.

Uno dei problemi forse più grandi che gli imprenditori delle PMI incontrano quando si parla di digital è la consapevolezza di non farcela. Il sentirsi piccoli di fronte a un mondo completamente nuovo e costantemente in rapido cambiamento. Per questo è importantissimo fidarsi e affidarsi a dei professionisti, con un progetto di collaborazione, non di delega o sostituzione. Il core business delle nostre attività è e resta di nostra esclusiva competenza. Siamo noi che conosciamo il territorio, il settore, le novità tecniche, gli aggiornamenti normativi e le esigenze dei clienti; questa vanno trasferite sul web con il linguaggio digital adeguato. Che non necessariamente (o esclusivamente) è quello del sito web con le pagine Chi siamo e Cosa facciamo. Il web è un grande mare in tempesta nel quale bisogna continuamente rimanere a galla e fare un enorme fatica per navigare con successo le acque di un ambiente profondamente competitivo.

I social sono solo alcune delle frecce che abbiamo a disposizione nelle nostre faretre e da utilizzare per fare centro nei nostri obiettivi. Il web mette a disposizione tantissimi strumenti con i quali fare marketing e assistenza. Da WhatsApp alle email passando per le ads, la SEO e tutti quei canali che consentono di proporre contenuti (il nostro lavoro e la nostra professionalità) di qualità a persone realmente interessate.

Per questo non essere digital significa essere fuori dal mercato e destinati a ricoprire un ruolo sempre più marginale e anche economicamente insignificante.

Ultimi post
Tags: Digital

Potrebbe interessarti anche…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.
Devi accettare i termini per procedere

Menu